Ricetta Tradizionale Delle “Scacce” – Irresistibili calzoni ripieni

Le tradizionali “scacce” siciliane sono molto più di un semplice piatto; rappresentano un viaggio culinario attraverso il ricco tessuto storico e tradizionale di Ragusa, ora celebrato in tutta la provincia di Siracusa e oltre. Queste paste salate racchiudono l’essenza della cucina siciliana, mescolando ingredienti semplici con sapori complessi per creare qualcosa di veramente straordinario.

Punti chiave

  • Ingredienti e Farciture: Le scacce combinano un impasto semplice con farciture di pomodoro e cipolla, ricotta e salsiccia.
  • Preparazione e Cottura: Realizzare le scacce coinvolge l’impastare, la fermentazione, la preparazione delle farciture, l’assemblaggio e la cottura fino a doratura. Ciò sottolinea le tradizioni culinarie siciliane e l’equilibrio di sapori e consistenze.
  • Servizio e Presentazione: Servire calde massimizza i sapori, con insalata fresca, olive, capperi e vini come il Nero d’Avola che arricchiscono il pasto. Il taglio adeguato e il servizio celebrano le radici siciliane del piatto, garantendo un’esperienza gastronomica profondamente soddisfacente.

Ingredienti

Hai bisogno di ingredienti per l’impasto, la farcitura di pomodoro e cipolla, e la farcitura di ricotta e salsiccia.

Per l’impasto

  • 1 kg di farina
  • Olio d’oliva
  • Sale
  • Acqua tiepida
  • Un panetto di lievito fresco

Per la farcitura di pomodoro e cipolla

Per la farcitura di ricotta e salsiccia

  • 1 grande cipolla di Giarratana
  • 500 g di salsiccia piccante
  • 2 cucchiai di capuliato (una pasta di pomodoro siciliana)
  • 500 g di ricotta

Preparazione

Impasto

Inizia creando la base delle scacce, l’impasto. Combina la farina con un generoso filo d’olio d’oliva, un pizzico di sale e acqua tiepida in cui è stato sciolto il lievito.

Impasta questo mix, aggiustando la consistenza con più acqua e olio se troppo duro, fino a formare una palla liscia e morbida. Mettilo in un contenitore sigillato, coprilo con una coperta e lascialo lievitare per circa 2 ore, preparando la scena per la magia che segue.

Farcitura di pomodoro e cipolla

Mentre l’impasto riposa, prepara le farciture. Inizia con pomodoro e cipolla: affetta sottilmente le cipolle e stufale in una grande padella con un po’ d’acqua.

Una volta traslucide e l’acqua evaporata, rimuovile dal fuoco. Utilizza due terzi di queste cipolle per questa farcitura, combinandole in una padella con olio d’oliva riscaldato.

Aggiungi la salsa di pomodoro siciliana biologica, aggiusta di sale e cuoci fino a che i sapori si fondano magnificamente. Metti da parte per raffreddare, poi mescola il formaggio caciocavallo grattugiato, aggiungendo un profondo sapore saporito.

Farcitura di ricotta e salsiccia

Per la farcitura di ricotta e salsiccia, rosola leggermente le cipolle rimaste, aggiungi la salsiccia sbriciolata (senza budello) e il capuliato. Aggiusta di sale e cuoci fino a cottura della salsiccia.

Lascialo raffreddare, poi mescola la ricotta, creando un composto cremoso e saporito che è sia confortante che indulgente.

Assemblaggio e cottura

Dopo che l’impasto ha raddoppiato il suo volume, prendi piccole porzioni con cui lavorare, mantenendo il resto coperto per evitare che si secchi. Stendi l’impasto sottilmente, mirando a una forma circolare.

Posiziona una generosa quantità di farcitura al centro, poi ripiega l’impasto sopra, sigillando i bordi per incapsulare la farcitura. Continua questo processo fino a quando non sono utilizzati tutto l’impasto e le farciture.

Preriscalda il forno alla massima temperatura e cuoci le scacce per circa 20 minuti, o fino a quando non sono dorate e croccanti. La trasformazione da ingredienti semplici a un capolavoro che fa venire l’acquolina in bocca è completa.

Come servire

Il momento di servire le scacce segna il culmine di un viaggio attraverso il paesaggio culinario siciliano. Questo piatto, ricco di storia e scoppiettante di sapori, merita una presentazione che onori la sua eredità.

Per apprezzare veramente le scacce, dovrebbero essere servite calde, permettendo agli aromi e ai sapori di avvolgere i sensi. Il calore della pasticceria esalta la fusione degli ingredienti, creando un’esperienza gustativa indimenticabile.

Suggerimenti per la Presentazione

  • Taglio: Taglia le scacce in pezzi gestibili, mostrando gli strati di farcitura e la crosta sfogliata. Questo non solo rende più facile mangiarle ma rivela anche la bella sezione trasversale delle farciture, invitando i commensali ad esplorare i sapori all’interno.
  • Accompagnamenti: Abbina le scacce con un contorno di insalata fresca o una selezione di olive nere e capperi per aggiungere freschezza ed equilibrio al pasto. L’acidità e la croccantezza di questi contorni complementano la ricchezza delle farciture, creando un’esperienza gastronomica armoniosa.
  • Abbinamento con il Vino: Eleva il pasto con un bicchiere di vino siciliano, come un Nero d’Avola o un Frappato, che può complementare magnificamente le note piccanti e saporite delle scacce. Il vino giusto esalta la profondità dei sapori, rendendo il pasto ancora più memorabile.

FAQ

Posso usare il lievito istantaneo invece del lievito fresco per l’impasto?

Sì, puoi sostituire il lievito istantaneo con il lievito fresco. Usa circa un terzo della quantità di lievito fresco richiesta nella ricetta, poiché il lievito istantaneo è più concentrato e attivo.

C’è un’alternativa vegana per le farciture?

Assolutamente! Per una versione vegana, puoi sostituire la farcitura di ricotta e salsiccia con un misto di spinaci saltati, aglio e formaggio vegano. Usa una farcitura di pomodoro e cipolla senza formaggio, oppure opta per un’alternativa di formaggio vegano.

Quanto tempo posso conservare le scacce prima che vadano a male?

Le scacce possono essere conservate fino a 3 giorni in frigorifero se conservate correttamente in un contenitore ermetico. Per una conservazione più lunga, puoi congelarle fino a 3 mesi e riscaldarle nel forno per ottenere i migliori risultati.

Posso preparare l’impasto in anticipo?

Sì, l’impasto può essere preparato in anticipo. Dopo il processo di impasto, può essere refrigerato durante la notte. Lascialo tornare a temperatura ambiente e procedi con la lievitazione prima di assemblare e cuocere.

Cosa posso fare se non trovo cipolle di Giarratana?

Se le cipolle di Giarratana non sono disponibili, puoi sostituirle con qualsiasi varietà di cipolla dolce grande, come Vidalia o Walla Walla, per imitare il sapore dolce e delicato delle cipolle di Giarratana.

È possibile fare le scacce senza mattarello?

Sebbene il mattarello sia ideale per ottenere un impasto sottile e uniforme, puoi usare una bottiglia o anche le mani per stendere e appiattire l’impasto. L’importante è ottenere la massima sottigliezza possibile per la giusta consistenza.

Parole finali

Le scacce, con la loro crosta sfogliata e le farciture sostanziose, sono una celebrazione della tradizione culinaria siciliana. È un piatto che racconta la storia del suo popolo, della sua terra e del suo patrimonio, tutto avvolto in un delizioso pacchetto.

Servi caldo e goditi una fetta di Sicilia che sicuramente delizierà i sensi. Buon appetito!